Archivio Storico Diocesano di Cortona

Via Vagnotti 3 – Cortona

Archivio Storico di Cortona

Responsabile: Don Fulgenzio Lazzeri
Sede: Via Vagnotti 3 – Cortona
Telefono: 0575 603078
E-mail: arch.storicocortona@diocesi.arezzo.it

Orario di apertura:
L’archivio è visitabile su appuntamento


La prima attestazione della Chiesa cortonese risale al 970 quando apparteneva alla diocesi di Arezzo. La diocesi di Arezzo incorporò Cortona fino al 1325, quando Giovanni XXII elevò Cortona a sede episcopale assoggettandogli la circoscrizione territoriale che coincideva più o meno con il territorio del Comune di Cortona. Dopo il 1325 venne annessa anche la Valdipierle, fino ad allora autonoma. La presenza del vescovo portò nuovo impulso alla vita religiosa, mentre di pari passo continuava lo sviluppo economico, sociale ed artistico. La diocesi cortonese fino al 1774 contava il Capitolo della Cattedrale, una collegiata e sei parrocchie. Nel contado le parrocchie erano 46; mentre si contavano 8 comunità religiose maschili e un Oratorio Filippino; mentre i monasteri femminili erano 7. Il 29 settembre 1774, con motuproprio granducale, relativo all’organizzazione amministrativa, l’antica comunità di Cortona venne divisa nei tre Terzi di S. Maria, di S. Marco e di S. Vincenzo; mentre il contado cortonese venne suddiviso in tre Dipartimenti: del Piano, del Chiuso e di Montagna. La più importante istituzione ecclesiastica nella diocesi cortonese era l’abbazia benedettina di Farneta, a 15 Km da Cortona. La sua costruzione risale al sec. VIII ed è stata fino al sec. XIII titolare di cospicui beni nel territorio di Cortona e fuori (possedeva beni da Roma a Finale Ligure). Nel 1987, per la scarsità delle vocazioni e la conseguente scarsità di vescovi ha portato Cortona ad essere annessa alla Diocesi di Arezzo. L’Archivio Storico Diocesano di Cortona comprende fondi e serie risalenti al XIV secolo. Oggi il materiale documentario è in gran parte riordinato e schedato e il numero è di circa 2.500 pezzi. È costituito dall’Archivio del Capitolo, che conta 1.041 unità con delibere, antifonari, messali, breviari, fondo musicale e fondo Diplomatico (la pergamena più antica è del 1219); l’Archivio del Seminario che a sua volta conta 802 unità archivistiche con i fondi del Seminario della Madonna del Calcinaio (1653-1702) e del Seminario Vagnotti (1716-1979); infine l’Archivio della Curia che oltre a conservare le visite pastorali (1337-1918), libri delle compagnie, atti giudiziari e di cancelleria, comprende i significativi archivi delle parrocchie.

 



1583
VISITE APOSTOLICA DI CORTONA
Vescovo di Cortona Costantino Veltroni

17 Febbraio : Visita alle parrocchie della Città
23 Febbraio : Visita ai conventi di frati
23 Febbraio : Visita oratori, società, spedali, monte pietà.
1 Marzo : Visita ai monasteri femminili
1 Marzo : Decreti per le monache
13 Marzo : Carceri e Unione
22 febbraio : Subdelegazione Evangelista Rudolfini a convisitatore
23 febbraio : Montecchio – Fratticciola – Creti – Ronzano – Borgo Nuovo – Centoia – Cignano – Gabbiano – Fasciano
26 febbraio : Monsigliolo – Fratta – S.Caterina – Cegliolo
28 febbraio : S.Martino alle Vigne – Rio Loreto – Fossa del Lupo – Montalla
22 aprile : S.Giovanni all’Ermo – Poggioni – Bagnolo – Portole – Ruffignano – Vaglie – Falzano – Seano – Teverina – Casale – Monte Maggio
28 aprile : S.Donnino – Pierle
1 marzo : Pergo – Metelliano – Ossaia – Sepoltaglia – Montanare – Bacialla – Mucchia